Educare alle differenze

San Pietro in Casale (Bo), Sabato 26 maggio ore 15.30, Parco Casa Frabboni, Via Matteotti

Decostruire stereotipi e pregiudizi, riscrivere narrative culturali dell’agire femminile e maschile per prevenire la violenza di genere e ogni forma di discriminazione e prevaricazione.

Hanno aderito:

Irene Biemmi, docente di Pedagogia sociale al Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia dell’Università di Firenze. Esperta di Pedagogia di genere e delle pari opportunità, ha condotto studi e ricerche pubblicate nei seguenti libri: Educazione sessista. Stereotipi di genere nei libri delle elementari (Torino, 2017); Gabbie di genere. Stereotipi sessisti e scelte formative (Torino, 2016) con S. Leonelli; Educare alla parità. Proposte didattiche per orientare in ottica di genere (Roma, 2012); Genere e processi formativi. Sguardi femminili e maschili sulla professione di insegnante (Pisa, 2009).
È autrice di libri per l’infanzia (ha pubblicato per: Erickson, Settenove, San Paolo, Giralangolo, Giunti Kids, Coccolebooks, Mondadori) – e per l’editore Giralangolo cura la Collana “Sottosopra”, interamente dedicata ala promozione della cultura della parità nei libri illustrati.
Per l’editore Rosenberg & Sellier dirige con Barbara Poggio e Stefano Ciccione la collana di studi scientifici “Questioni di genere”.

Pina Caporaso, insegnante nella scuola primaria a Pistoia, e regista, insieme a Daniele Lazzara, del lungometraggio Bomba libera tutti, dedicato alla riflessione sugli stereotipi di genere in una quarta elementare. Laureata in sociologa con una tesi premiata dall'Unione Femminile Nazionale, si occupa di studi di genere specialmente relativi all'educazione, anche degli adulti. È attivista in reti di donne e relatrice in convegni che riguardano il rapporto tra identità di genere, scuola, stereotipi, violenza e omofobia.

Paola Castagnotto, pedagogista e Presidente del Centro Donna Giustizia di Ferrara

Belinda Gottardi, Presidente Unione Reno Galliera

Assia Petricelli, è autrice di documentari e prodotti audiovisivi di edutainment per ragazzi e adulti. Appassionata di ogni forma di narrazione per immagini, ha iniziato a scrivere sceneggiature di fumetti per riviste cartacee e per il web.

Graziella Priulla Sociologa e saggista, insegna all’Università di Catania nel Dipartimento di scienze politiche e sociali. Tra le sue pubblicazioni più recenti: C’è differenza. Identità di genere e linguaggi: storie, corpi, immagini e parole (FrancoAngeli), I caratteri elementari della comunicazione (Laterza), L’Italia dell’ignoranza (FrancoAngeli).

Emma Petitti, Assessore Pari Opportunità Regione Emilia Romagna

Elisabetta Scalambra, Consigliere Pari Opportunità Città Metropolitana

Giorgia Vezzoli, è scrittrice, poeta e si occupa di comunicazione. Ha pubblicato per Settenove il libro per bambini/e sugli stereotipi di genere "Mi piace Spiderman... e allora?" (Terzo classificato nella sezione scuola primaria al Premio Letteratura Ragazzi di Cento e libro del giorno alla trasmissione Fahrenheit di RadioTre) e, in precedenza, per Il Foglio la raccolta poetica "L’orlo del senso". È una delle autrici della raccolta "Bye Bye Bulli" (Edizioni Frame), antologia di racconti contro l’omofobia. In rete ha curato per diversi anni il blog “Vita da streghe” dedicato a stereotipi e discriminazioni di genere ed è stata cofondatrice del sito Zerostereotipi. Il suo ultimo romanzo è "Ti amo in tutti i generi del mondo" edito da Giraldi, storia d'amore sul tema della diversità e del valore della persona aldilà delle etichette sociali.