Ad Libitum | A Piacere: laboratorio teatrale rivolto agli studenti della scuola primaria

Ad Libitum: usato come didascalia musicale, indica che l’esecuzione di un passo si lascia alla libera interpretazione dell’artista.

Laddove lo stereotipo di genere cerca di contenere, definire ed indirizzare sin dalla prima infanzia gli slanci individuali ed originali di ogni singolo bambino, questo laboratorio offrirà ai partecipanti l’opportunità di riconoscere e dare valore a quei loro slanci, e lo spazio per esprimere in modo creativo desideri, aspettative, obiettivi.

Il laboratorio offre ai bambini un percorso di espressione, comunicazione, contatto e socializzazione, utilizzando la propedeutica teatrale arricchita da sperimentazioni e suggestioni proposte dalla grafica e dalla danza; consente inoltre di fare un’esperienza in cui ognuno porta competenze che già possiede o che acquisisce strada facendo, aiuta ad aprire tutti i canali per ascoltare se stessi e gli altri, a concentrarsi insieme verso un obiettivo comune e stimolante: la costruzione di azioni sceniche e drammatizzazioni.

E’ un’esperienza che mette in gioco la sensibilità, l’affettività e il linguaggio del corpo, e crea la spinta a lavorare insieme e ad usare tutte le proprie capacità e competenze.

Il percorso prevede la messinscena di un esito finale, rivolto ad un pubblico “protetto”
di genitori e amici.
La drammaturgia della messinscena scaturirà dal lavoro fatto con i bambini, e sarà liberamente ispirato ad alcuni libri che trattano il tema degli stereotipi di genere.

Condotto da Daniela Bises (info su LINKEDIN)