Strategie per contrastare l'odio

- una rivoluzione gentile a piccoli passi -
di Beniamino Sidoti
ed. Feltrinelli

“Ma a cosa serve? A cosa serve leggere un libro? A cosa serve parlare sui social? Perdere tempo quando sta arrivando il peggio?

Serve.

Siamo minoranza? Siamo maggioranza: non elettorale, forse, ma una maggioranza di buon senso, che è il più diffuso degli slogan. Che magari ha meno peso, perché il buon senso è più faticoso e richiede più tempo, ma non per questo dobbiamo rinunciarci.”

Contrastare l’odio non significa essere buonisti o santi. È rifiutare una dialettica basata sulla sopraffazione. Per questo è qualcosa che si può imparare e che si può migliorare: con azioni pratiche e condivise, cioè mediante delle strategie.

Strategie per contrastare l’odio è un metodo per una rivoluzione gentile e leggera, una rivoluzione fatta con un sorriso e con la voglia di condividere. È fatta nei gesti di tutti i giorni, che ci permettono di giocare la nostra partita contro l’odio, scegliendo di volta in volta quello più adatto o sostenibile, quello che più ci appartiene. Sapendo che il superlativo di “buonisti” è “ottimisti”.

Strutturato in capitoli che alternano teoria ed esercizi, barzellette e poesia, film, quadri e pubblicità, Strategie per contrastare l’odio costruisce un ragionamento complessivo intorno all’odio e suggerisce come disintossicarsene concretamente.  

Fonte: feltrinelli.it